CAMINETTI E STUFE CLAM Agenzia di Arezzo, Forlì Cesena,
Rimini, San Marino
Come calcolare il fabbisogno energetico di un edificio

Come calcolare il fabbisogno energetico di un edificio

Una dubbio ricorrente per chi vuole installare un prodotto a legna o a pellet  da riscaldamento è come calcolare il  fabbisogno energetico dell’abitazione, locale, ufficio ecc… che si vuole riscaldare.

La presente guida non si vuole assolutamente sostituire al calcolo termico effettuato da uno specialista ma ha lo scopo di orientare il cliente nella scelta della fascia di prodotto e dare una indicazione di massima sul fabbisogno energetico dell’abitazione o ambiente che si vuole riscaldare.

Il risultato che si ottiene è perciò indicativo poiché non tiene conto delle tante variabili che incidono nella coibentazione o nella dispersione termica di un edificio.

Prima di tutto è bene fare una distinzione fra le varie potenze che possiamo trovare in un catalogo:

-Potenza Termochimica = Quantità teorica di calore data dal carico di legna o pellet

-Potenza Termica Nominale = Quantità di calore resa al focolare, si ricava moltiplicando la Potenza Termochimica per il Rendimento Globale

-Potenza Termica diretta al fluido = Quantità di calore ceduto al fluido termovettore (aria o acqua)

-Potenza Termica resa all’ambiente = Quantità di calore ceduta all’ambiente in maniera naturale per convezione e irraggiamento, si ricava sottraendo alla Potenza Termica Nominale la Potenza Termica diretta al fluido (vale per i prodotti idro)

I dati che occorono per eseguire una valutazione di massima sono i seguenti:

  • il totale dei metri cubi da scaldare,
  • il fabbisogno termico unitario che indica i kW necessari per metro cubo varia a seconda dell’isolamento termico, la tipologia e l’esposizione dell’abitazione e della zona climatica.

Grado di coibentazione

Valore

UdM

Valore

UdM

Basso

45

 kcal/h x m³

54

 W/h x m³

Medio

40

 kcal/h x m³

48

 W/h x m³

Alto

35

 kcal/h x m³

42

 W/h x m³

La relazione matematica che permette di effettuare tale valutazione è la seguente

Cubaggio (superficie x h) x coefficiente termico = Potenza termica Nominale Necessaria


Per comprendere meglio eseguiamo una piccola simulazione.

Calcoliamo il fabbisogno termico di:

  • una casa in campagna costruita negli anni 90 in una zona pianeggiante con clima mite
  • di 120 mq e soffitti alti circa 2,8 m
  • Isolamento termico medio

Il risultato che otteniamo è di:

 Cubaggio (superficie x h) x coefficiente termico = Potenza termica Necessaria

   (120 mq x 2,8 mt) x 48 W/h x m³ = kW 16,13

Dunque la casa presa in considerazione avrà bisogno di 16,13 kW di potenza termica affinché risulti riscaldata in maniera adeguata.

La potenza ricavata andrà poi paragonata alla Potenza Termica Nominale della Stufa o Termocaminetto che vorremmo riscaldare.

Nel caso invece si voglia procedere all’acquisto di un prodotto caldaia a pellet (Vittoria Clam) dovremmo valutare la Potenza Termica al Fluido in quanto si presume che essendo un prodotto caldaia da locale tecnico o comunque da locale in cui non è richiesto che il prodotti riscaldi tramite la Potenza Termica resa all’ambiente tale potenza andrà persa.

Scarica il RisparmiEnergia Clam per valutare il prodotto Clam più giusto per le tue esigenze

Archivio Novità